Presentazione del Parco della Balossa

Il Parco della Balossa è una porzione di 150 ettari di territorio situato nei Comuni di Novate Milanese e Cormano, delimitato dall'asse autostradale dell'A4 a sud, dalla Milano-Meda a est e dalla Rho-Monza a nord. Il Parco delle Groane a nord-ovest, il Parco Nord Milano a sud-est e il PLIS del Grugnotorto-Villoresi a nord-est costituiscono il quadro di riferimento delle aree protette.

L’area del Parco della Balossa appartiene alla prima cintura periurbana e si caratterizza come uno dei pochi spazi “vuoti” circondati dall’edificato e dalle infrastrutture. Ciò nonostante offre ancora degli scorci molto interessanti dal punto di vista paesaggistico, soprattutto verso nord. Lungo la strada vicinale che costituisce per un tratto il confine sud del Parco, la visuale è libera, si percepisce lo spazio aperto e, nelle giornate limpide, si vedono a nord - ovest il Monte Rosa, verso nord le Prealpi e a nord - est le due Grigne ed il Resegone.

L'accessibilità al Parco è garantita tramite alcune strade comunali asfaltate che dai centri abitati di Bollate, Novate Milanese e Cormano penetrano all’interno del Parco. Da queste si dipartono una serie di strade rurali sterrate che permettono di attraversare i campi coltivati e di raggiungere gli insediamenti rurali e le aree di pregio naturalistico (un canale di irrigazione che conserva ancora un sistema di chiuse, la fascia boscata lungo i fontanili presto nuovamente attivi) interne al Parco.

Il Parco nasce per garantire una continuità del fondamentale sistema ecologico fra il Parco Nord e il Parco delle Groane. Una scelta importante delle due amministrazioni in un contesto urbanizzato come quello del nord Milano. In un contesto fortemente urbanizzato come quello del Nord Milano la scelta di un’amministrazione di preservare un’ampia porzione del proprio territorio alla massiccia urbanizzazione della zona è certamente una decisione coraggiosa e di grande rilevanza per i cittadini. Questa scelta, fatta dai Comuni di Cormano e Novate, oggi si chiama Parco della Balossa, un’enclave verde fatta da campi, serre, terreni agricoli che rappresentano una straordinaria opportunità per il nostro territorio. Il percorso, iniziato alcuni anni fa, per la istituzione e la realizzazione di un Parco Agricolo si sta giorno dopo giorno concretizzando. Ora è giunto il momento di presentare ai cittadini quello che è oggi il Parco per avviare, insieme ai proprietari delle aree, la fase di programmazione del futuro di questa area. Un Parco dove dovranno essere preservate e ulteriormente valorizzate l’attività agricola e rurale e compatibilmente ad esse create le condizioni per una fruibilità da parte dei cittadini in un contesto rispettoso della natura, della biodiversità e dell’ambiente, inserite in un disegno più ampio portato avanti dall’amministrazione di Cormano per la creazione di parchi pubblici, piste ciclabili, reti del verde e infrastrutture in grado di migliorare la qualità della vita nel nostro territorio.

Il Parco della Balossa è stato individuato dal vigente Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale (PTCP), come un ambito territoriale per il quale si riteneva opportuna l’istituzione di un nuovo Parco Locale d’Interesse Sovracomunale (PLIS) e come tale è elencato all’art. 68 delle Norme Tecnico – Attuative (NTA), con la denominazione di “Parco agricolo di Novate-Cormano” ed indicato sulla Tav. 3/d – Sistema Paesistico Ambientale.

Il Parco è costituito dai Comuni di Novate Milanese e Cormano e riconosciuto dalla Provincia di Milano come Parco Locale di Interesse Sovracomunale il 3 Aprile del 2006. Nell'anno 2004 il Comune di Cormano ha proceduto alla perimetrazione del Parco mediante variante al proprio PRG, definitivamente approvata in Consiglio Comunale il 5/04/04, la quale prevede il seguente azzonamento: “E, zone agricole”, “F, zone per attrezzature di livello intercomunale” ed in minima parte “Aree destinate alla viabilità”. E’ stato inoltre introdotto un nuovo articolo nelle N.T.A. (26 bis), nel quale dono indicati gli obiettivi del Piano Particolareggiato, di cui dovrà dotarsi il Parco e le norme di salvaguardia nelle more dello stesso.

A sua volta, il Comune di Novate Milanese ha introdotto il Parco nel proprio PRG mediante variante, approvata in Consiglio Comunale il 18/07/06, la quale prevede il seguente azzonamento: “E2, zona agricola per attività di rilevante interesse agronomico”. Le altre destinazioni presenti sono riferite ad una stretta fascia lungo il confine sud del Parco, che, in precedenza destinata a viabilità, ora è classificata come “F1, individuazione di primi tratti di corridoi ecologici” e ad un’area all’estremità sud-est del Parco, al confine con Cormano, il cui azzonamento è “E1, zona agricola generica”. E’ stato inoltre introdotto un nuovo articolo nelle N.T.A. (25 bis), con gli stessi contenuti di quello della variante di Cormano.

Fondamentale per il riconoscimento e l'istituzione del Parco è stato il lavoro della Provincia di Milano, ente che sovraintende i Parchi Locali, che mediante il suo Assessorato al Territorio ha seguito e coordinato l'intero iter per la presentazione della domanda di riconoscimento che è stata poi definitivamente approvata nel maggio del 2007 a sancire la definitiva istituazione del Parco della Balossa. 

Pur di recente riconoscimento il Parco si è già dotato di una specifica struttura gestionale che prevede la figura di un direttore che si avvale di un collaboratore tecnico e di uno amministrativo. La struttura tecnica  del Comune di Novate Milanese, capofila della convenzione, fa da supporto.
Per l’anno 2008 il parco ha potuto contare su un bilancio di 62.132 euro di cui 20.000 sostenuti dal Comune di Novate, 20.000 dal Comune di Cormano e 22.132 dalla Provincia, di cui 15.000 finalizzati alla redazione del Piano Naturalistico Comunale.

Il Parco sta avviando relazioni di partenza con il Parco Nord, il Parco delle Groane, il Parco del Grugnotorto-Villoresi. Il Parco nel corso del 2008 ha elaborato il Piano pluriennale degli interventi definendo la programmazione per un arco temporale di 5 anni. Nel corso del 2008 è stata realizzata la pista ciclopedonale che attraversa il Parco secondo un tracciato nord-sud fino alla via Balossa di Novate per poi piegare verso est e dirigersi a Cormano verso la via Gandhi. Nel 2009 verranno posizionati 10 cartelli perimetrali che permetteranno di riconoscere più facilmente i confini del Parco e definiranno alcuni ingressi principali.

Il ripristino dei canali e la creazione di una fascia arborea-arbustiva perimetrale saranno le azioni che il Parco intraprenderà dopo la necessaria condivisione dei programmi e dei progetti con i proprietari delle aree e con tutti i cittadini di Cormano e Novate. Di fondamentale importanza per lo sviluppo del Parco sarà la redazione del Piano Naturalistico Comunale che dopo un’analisi del territorio attiverà lo strumento dell’Ecoconto” che consentirà la creazione di risorse specifiche per il Parco.
 
La storia del territorio, le date salienti: la costituzione del Parco e il suo riconoscimento.

  • Il parco è stato costituito grazie all'intesa tra la Provincia di Milano e i comuni di Cormano e Novate Milanese il 03 aprile 2006.
  • Il 27 dicembre 2006 i due comuni hanno siglato una convenzione che regola i rapporti tra gli enti e la gestione dl Parco.


Nel 2007 sono stati affidati gli incarichi:

  • per la Direzione del Parco
  • per il supporto tecnico e amministrativo
  • per la progettazione del logo del Parco e la realizzazione dei depliant
  • per la realizzazione del sito internet ·
  • per la stesura del Programma Pluriennale degli Interventi per il Parco

 Nel 2008 sono stati assunti gli impegni di spesa:

  • per la redazione di un Piano Particolareggiato
  • per il Piano Naturalistico Comunale
  • per l’aggiornamento del sito internet
  • per realizzazione “Festa Parco della Balossa"
  • per la  stampa n.1000 opuscoli e n.20.000 depliant
  • per la realizzazione grafica di n.1000 copie di un sestino e di opuscolo di 16 pagine presentazione del Parco Balossa
  • per la manutenzione del Parco Balossa
  • per la prestazione occasionale – intrattenimento festa di inaugurazione Parco della Balossa
  • per l’ acquisto di un Computer e  licenze software
  • per l’acquisto di un videoproiettore
  • per l’acquisto di cancelleria
  • per l’acquisto di sbarre e segnali verticali per gli ingressi veicolari del Parco della Balossa
  • per l’acquisto di gadgets da distribuire in occasione della “Festa Parco della Balossa”
  • per l’acquisto di piante